Prezzo: € 0
Rimuovi Acquista

HARTAL! Limited Edition Vinyl + CD V4V013/V4V014 [SOLD OUT]


Band(s): HARTAL!

DESCRIZIONE

12" Black Vinyl Two Sides + CD Cartonsleeve

Free download here:  http://bit.ly/1js6YrFhttp://bit.ly/1js6YrFhttp://bit.ly/1js6YrF

Gli Hartal! sono in cinque, provano poco perché abitano lontanissimo, hanno idee diverse su tutto, ma hanno registrato un album. Hanno un nome bangla, suonano la psichedelia e il punk di periferia.

Il primo LP degli Hartal! ha un nome originale: "Hartal!", è stato registrato in presa diretta all' Hate Studio dal monolitico Maurizio "Icio" Baggio e dentro ci puoi trovare tutto quello che vuoi. 

DICONO DI NOI

"Non sgarrano un attimo, non guardano nemmeno fuori. Manco ci provano. Se la giocano invece tutta dentro al campionato della psych hard e ne escono alla grande, con un lavoro che sbatte in faccia tutti i suoi riferimenti e referenti senza un minimo di vergogna o travisamento. E questa esplicita dichiarazione d’intenti sortisce l’effetto contrario facendo di Hartal! subito un “classico” che non ha un minimo di cedimento, che funziona dall’inizio alla fine, che è ipnotico e pesante, circolare e intrippante, che ha un suono perfetto come un bignami degli episodi migliori di VU, Loop, Spacemen 3 e consanguineità tutta. E poi hanno un capolavoro, almeno. Quella Old Chicken Makes Good Broth che guarda caso ha una batteria che pare suonata dallo scimmione di Kubrick mandato in fast forward." 7/10 Stefano Pifferi per SentireAscoltare

"Un esordio di tutto rispetto, con un paio di brani veramente sopra la media, che va a segnare un puntino rosso con sopra il nome Hartal! nella geografia psichedelica di un territorio già padre putativo di band come Squadra Omega e Thee Piatcions. E che proprio su quel confine idealmente si pone, perso com'è tra distorsioni e urgenza e uno scenario più smaccatamente occulto e capace a tratti di sfondare orizzonti addirittura spacey". Disco del Giorno per Rockit

"La dichiarazione d’intenti chiama in causa psichedelia e punk: quale il comune denominatore, a parte la predilezione per le sostanze tossiche? Sempre che l’inclinazione all’essenzialità ossessiva sia realizzabile senza droghe sistematicamente e smisuratamente assunte.
La complessità non è ottenuta tramite l’accumulo di elementi diversi, ma in virtù della reiterazione di un reticolo sonoro essenziale, nell’eterno presente di una ciclicità naturale, che fluisce costante come le stagioni che si susseguono immutate". 4/5 Angela Giorgi,  Stordisco Webzine

CREDITS

Prodotto da HARTAL!, V4V, diNotte Records.
Registrato presso Hate Studio tra febbraio e settembre 2013 da Maurizio "Icio" Baggio.
Synth - Francesco Zorzella.
Sax in Ogoniland - Davide “Dido” Lorenzon.
Artwork: AlbertoBrunello.com